Offerte al garden

Piante carnivore: coltivazione e cura

Sono numerosi gli appassionati di piante carnivore. Per questo motivo abbiamo deciso di dedicare a questi vegetali un articolo. Se anche tu vuoi iniziare la coltivazione di queste varietà vegetali non ti resta che proseguire nella lettura. Ti guideremo al meglio nella tua coltivazione casalinga. Vedrai che soddisfazioni!

Le piante carnivore in realtà sono insettivore. Questo perché catturano e digeriscono insetti, prelevando sostanze nutritive. Quelle coltivate in ambiente domestico hanno dimensioni ridotte. Sono facilmente gestibili anche dai neofiti del verde. Bastano pochi accorgimenti salienti per farle vivere bene ed a lungo.

Una mosca cavallina appena catturata da piante carnivore.

La cura delle piante carnivore

Prima ed essenziale condizione fondamentale per farle vivere in salute è che stiano in vasi con del terriccio di qualità. Occorre infatti coltivarle con un terriccio specifico per piante carnivore .

Leader piante carnivore è proprio adatto a questo scopo. Ha un eccellente rapporto qualità – prezzo, ed è preparato con torbe baltiche e perlite. Non ha concimazioni varie aggiunte. Per queste piante non è necessario, infatti, usare fertilizzanti. È molto importante, invece, effettuare il rinvaso durante la primavera, con cadenza biennale.

In inverno è meglio tenerle in un ambiente umido ed innaffiarle una volta a settimana. Le eventuali foglie morte vanno man mano eliminate. Durante le stagioni calde è invece bene porle a mezz’ombra. In estate bagnatele quotidianamente. È meglio usare acqua piovana anziché quella del rubinetto. Qualora non si abbia a disposizione acqua piovana si può usare acqua distillata o deionizzata per osmosi inversa.

La scelta del vaso deve essere valutata con molta attenzione. I vasi in terracotta sono formati da materiali microporosi. Questi permettono all’acqua di evaporare con troppa facilità. È quindi meglio utilizzare vasi in plastica per rinvasi piante, proprio come questi.

I diversi tipi

Attualmente la botanica identifica circa 630 specie di piante carnivore. Sono suddivise in cinque ordini ed una ventina di generi. Sono decisamente molto bizzarre. Alcune sono molto colorate, altre piccolissime.
La più facile da coltivare è la Sarracenia Purpurea. Varietà come la Dionaea muscipula, invece, sono in grado di catturare le zanzare. Alcune piante carnivore hanno foglie con trappola a tagliola. Grazie al profumo di queste ultime, le piante carnivore attirano l’insetto, che resta intrappolato.

Immergiti anche tu nel fantastico mondo delle piante carnivore. Ti daranno soddisfazioni estetiche e benefìci contro gli insetti. E la tua casa avrà un tocco di originalità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *